INFO DEGLI ESPERTI

SOSTENIBILITÀ E SMALTIMENTO

RESPONSABILITÀ CLIMATICA NELLA TUA INIZIATIVA

Chi fa una passeggiata la mattina di Capodanno può spesso trovare per strada i resti dei fuochi d’artificio di Capodanno. Poiché è consigliabile lasciar raffreddare i fuochi d’artificio esauriti per diverse ore, molte persone non gettano i fuochi d’artificio esauriti nel bidone della spazzatura fino al giorno successivo. E quindi è logico che alcune strade ancora il giorno dopo siano cosparse di maniche di cartone delle batterie e dei petardi.

Come per tutti gli altri eventi importanti, molte persone non si comportano in modo ideale quando si tratta di smaltire i propri rifiuti. Proprio come con le sfilate di strada, i grandi eventi sportivi o i festival, c’è un alto volume di spazzatura a breve termine prima che venga nuovamente rimossa.

CHE COSA VIENE E DA DOVE?

I fuochi d’artificio bruciati come i petardi e le batterie dei fuochi d’artificio appartengono al cestino grigio dei rifiuti residui, poiché possono ancora contenere residui chimici, come la polvere nera. Fanno parte dei rifiuti residui anche le aste di guida del razzo in legno naturale non trattato.

Oltre il 95% delle nostre merci è costituito da carta straccia riciclata, sebbene i fuochi d’artificio appartengano ai rifiuti residui, gli imballaggi di vendita in cartone possono essere messi nel cestino della carta e quindi riciclati nuovamente. NICO è anche riuscita a ridurre del 50% la percentuale di plastica negli ultimi anni.

Con i razzi, le punte dei razzi possono essere messe nel bidone giallo o nel sacco giallo insieme alla borsa in PVC e al coperchio arancione dei fusibili. Questi sono tenuti a ciclo chiuso e forniscono attivamente nuove materie prime. Ciò consente di risparmiare risorse e quindi protegge l’ambiente.

Con quasi tutte le nostre batterie, siamo stati in grado di cambiare il design in modo da fare a meno di una base in plastica e di una copertura in PVC, con gli ultimi articoli in cui sono ancora in uso, utilizziamo solo plastica riciclata.

BUONO A SAPERSI:

Le sostanze chimiche che possono essere utilizzate negli articoli dei fuochi d’artificio sono strettamente regolamentate. Contrariamente a quanto affermato, i fuochi d’artificio non contengono né piombo né metalli pesanti! Le sostanze chimiche vietate sono chiaramente definite nella DIN EN 15947-5. Inoltre, nessuna sostanza estremamente preoccupante, o in breve SVHC (sostanza estremamente preoccupante), viene utilizzata in conformità con il regolamento REACH per i fuochi d’artificio di Capodanno tedesco.

E COSA FACCIAMO?

Abbiamo sostituito le punte in plastica e le coperture dei fusibili in plastica con versioni in cartone dei nostri nuovi razzi e ora offriamo i nostri razzi in scatole e sacchetti di cartone. Le aste di guida del razzo che una volta erano colorate sono state sostituite da legno naturale non trattato. Gli esempi includono: ARROWS, BANG&SCREAM e DELTA RAKETEN. Al posto delle coperture in PVC, utilizziamo quasi esclusivamente scatole di cartone fatte di carta straccia per le nostre batterie.

CERCHIAMO COSTANTEMENTE:

Secondo materiali e metodi di produzione per ottimizzare ulteriormente i nostri articoli pirotecnici e per soddisfare la maggiore consapevolezza ambientale dei nostri clienti. L’utilità di tali ottimizzazioni è cruciale. In questo caso, la bioplastica è uno sviluppo che stiamo monitorando da vicino e considerando come può essere potenzialmente utile per i nostri prodotti. Al momento abbiamo ancora preoccupazioni al riguardo.

I polimeri si decompongono solo molto lentamente e sono “compostabili” solo nel corso degli anni. Molti centri di riciclaggio vietano che queste bioplastiche vengano smaltite nel cestino marrone. L’uso di bioplastiche ha naturalmente senso per tutte le parti in plastica che non possono essere smaltite dopo essere state colpite. Tuttavia, queste parti potrebbero anche essere sostituite con cartone. Le plastiche compostabili spesso non possono essere attualmente riciclate, ma vengono selezionate e incenerite.

RICICLABILITÀ

MENO PLASTICA NEI FUOCHI D'ARTIFICIO - MATERIALI ALTERNATIVI

Recentemente, NICO ha lavorato per ridurre la proporzione di plastica nei materiali da costruzione e di imballaggio, o per farne a meno del tutto. L’industria sta già portando sul mercato fuochi d’artificio realizzati con materiali riciclabili al 100%. I fuochi d’artificio in vendita in Germania dovrebbero essere completamente compostabili in futuro. Inoltre, NICO Feuerwerk GmbH genera quasi la metà delle sue vendite con batterie e articoli compositi in cui i corpi delle batterie sono costituiti interamente da carta straccia.

In generale, almeno il 90 percento di ogni fuoco d’artificio è costituito da carta straccia o legno. Le parti in plastica ancora presenti sono necessarie a causa dei requisiti legali e di omologazione. Tuttavia, gli sviluppatori sono vincolati da ostacoli legali, in particolare aspetti di sicurezza rilevanti per l’approvazione. Anche per il bene dell’ambiente, i componenti in plastica dovrebbero essere smaltiti in modo indipendente dopo l’accensione dei fuochi d’artificio. È sempre stato nostro compito sensibilizzare le persone sulla necessità di smaltire autonomamente i rifiuti residui dopo che i fuochi d’artificio si sono bruciati.

NICO Feuerwerk GmbH ei suoi partner lavorano continuamente su alternative. Lo scopo dell’Associazione dell’industria pirotecnica è ridurre ulteriormente la quantità di materiali plastici e sintetici e consentire invece il completo compostaggio dei fuochi d’artificio. Viceversa, i materiali devono anche avere una certa durata di impiego per poter garantire la sicurezza dei fuochi d’artificio contro fattori esterni (ad esempio l’umidità).

Il 2019 sarà l’ultimo anno in cui importiamo batterie per tubi con manicotti di plastica. Le aziende organizzate nel VPI si asterranno dall’importare batterie di tubi pesanti in plastica dal 2020 per proteggere l’ambiente. Dal 2017, NICO Feuerwerk GmbH vende solo le varianti di cera o stagno più rispettose dell’ambiente invece della colata di piombo.